Il Falso Sé in un video e dieci linee

Il Falso Sé in un video e dieci linee
A cura del Dr. Leandro Scarano

http://www.youtube.com/watch?v=KpSfThUv_pc

Il bambino si finge disperato ogni qual volta si mostri al padre, cio’ ci  induce a pensare che abbia interiorizzato una rappresentazione del genitore come di qualcuno la cui attenzione si puo’ attirare solo tramite un richiamo connotato di angoscia, di terrore.

Se ne puo’ dedurre, sebbene la visione di un singolo video non ci possa dare una comprensione né globale né esaustiva, che il padre non sia, e non sia stato, particolarmente incline né sensibile ai bisogni del figlio, ai quali non risponde con prontezza, ma solo quando i relativi richiami raggiungono un’ intensità che raggiunge la disperazione.

Il bambino ha sviluppato quello che il noto psicanalista Winnicott  definisce un Falso Sè, ovvero una modalità di espressione emotiva non autentica né spontanea, ma sintonizzata sul genitore, finalizzata, in questo caso, ad attirarne l’attenzione piuttosto che ad esprimere una reale condizione psicologica interna.

Altri articoli che potrebbero piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più Leggi informativa.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi