Come assumere il controllo della propria vita

Dott.ssa Gaia ParentiCome assumere il controllo della propria vita
a cura della Dott.ssa Gaia Parenti

“Sii ciò che sei e dì quel che senti, perche quelli a cui interessa non contano, e a quelli che contano non interessa”. (Dr. Seuss)

Fino ad ora la vita ti è sfuggita di mano? Esprimere apertamente e con calma i tuoi bisogni apertamente, porre dei limiti alle richieste degli altri, gestire con fermezza le aspettative e le critiche, prendere decisioni chiare mantenendo un atteggiamento equilibrato, ti sembrano dei traguardi irraggiungibili? Anche tu puoi riuscirci! Forse non vorrai cambiare il mondo, ma puoi fare dei cambiamenti nel tuo mondo.

L’assertività è un approccio del tutto diverso dalla mera realizzazione delle proprie esigenze. Consiste nel far sapere agli altri, in modo sicuro e diretto, che cosa si vuole e che cosa non si vuole. Sia gli individui passivi sia quelli aggressivi si relazionano con gli altri come se una sola cosa fosse importante: loro stessi! Le persone assertive, invece, si preoccupano di raggiungere una situazione conveniente per tutti.

Si potrebbe pensare, a questo punto, che essere assertivi significa stare nel mezzo, senza sbilanciarsi, tra passività e aggressività. Ma non è così.

Per prendere le proprie decisioni, che ci portano alla libertà, bisogna innanzitutto capire chi è colui che si comporta in modo assertivo. Vediamo assieme l’identikit del tipo assertivo:assertivita_art

  • È colui che esprime in modo diretto, onesto e adeguato i propri sentimenti, le proprie opinioni e necessità;
  • E’colui che é in grado di comunicare chiaramente agli altri cosa vuole e cosa non vuole;
  • È colui che sa spiegare con tranquillità, i propri bisogni, che cosa è disposto ad accettare e cosa no, come desidera essere trattato;
  • È colui che è in grado di scegliere se dire di sì o meno agli altri quello che pensa, come si sente e ciò di cui è convinto, affrontandone le conseguenze;
  • È colui che è aperto ai punti di vista degli altri, anche quando sono diversi dai propri. Non cerca di dominare gli altri difatti, né si lascia andare ad essere umiliato;
  • È colui che non sente il bisogno di dimostrare nulla, ma al contempo non si lascia bistrattare, stabilendo i giusti confini.

Perché essere assertivi può diventare così faticoso?

Le ragioni possono essere tante, l’una non esclude l’altra. La maggior parte dei vostri tratti comportamentali sono stati definiti quando eravate molto giovani. La vostra educazione, le relazioni passate, e presenti, le perdite e le delusioni possono darvi la sensazioni di non riuscire ad assumere il controllo sulla vostra vita.

Il sesso ha anch’esso una sua importanza. La nostra cultura tende ad accettare l’aggressività negli uomini e la passività delle donne come cosa buona e giusta. Quindi gli uomini che non riescono a dichiarare ciò che vogliono, sentono, credono di potersi esprimere aggressivamente, mentre le donne che sono riluttanti a manifestare assertivamente le proprie necessità e convinzioni, tenderanno a esprimersi passivamente.

Il ruolo dell’autostima e della sicurezza

ho detto no copiaLa capacità di essere assertivi è strettamente connessa con la vostra autostima e con la vostra sicurezza, che consiste nel credere nella vostra capacità di compiere una determinata azione. Ne avete bisogno (della sicurezza), per spiegare cosa volete e cosa non volete. Vi serve per dire alle altre persone quello che pensate e per capire come desiderate essere trattati. È necessario che vi sentiate sicuri rispetto alla vostra capacità di gestire le conseguenze dell’essere assertivi. Ne avete bisogno per prendere le decisioni e per assumervi la responsabilità di ciò che dite e fate. Un buon livello di autostima significa avere un’opinione positiva del proprio valore e della propria abilità.

Riassumento, quando è più facile essere assertivi? È più facile quando ci si sente sicuri, quando si sa di avere dei diritti, quando si è ascoltati e trattati con rispetto dagli altri, quando si ha il sostegno delle altre persone, quando si dà valore a se stessi, quando si hanno aspettative realistiche, quando si è informati.

Per finire, quindi, non dimenticate mai che:

  • Ogni volta che non date retta ai vostri sentimenti state in realtà mettendoli da parte per un momento successivo (mai rimandare);
  • Molte persone saranno una parte della vostra vita per molto tempo, quindi di solito è meglio essere assertivi che non passare la vita a evitare il confronto;
  • Non esiste alcuna garanzia di successo, non potete cambiare il comportamento degli altri, ma potete cambiare voi stessi;
  • Cambiando il vostro comportamento, però, le persone che vi stanno accanto reagiranno in modo diverso: se cominciate a difendervi, ad essere convinti e consapevoli di quello che siete e volete, le persone smetteranno di darvi per scontati.

Altri articoli che potrebbero piacerti...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più Leggi informativa.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi